Il virus dei complottisti tedeschi

La manifestazione contro le norme anti-Corona di sabato a Berlino rivela quanto efficace sia la tattica dell’estrema destra anche in tempi di pandemia

Sabato 1 agosto migliaia di persone si sono riversate per le strade di Berlino, per protestare contro le restrizioni anti-corona imposte dal governo tedesco. Continua a leggere “Il virus dei complottisti tedeschi”

Quel maledetto semaforo sulla Prinzregentenstraße

A Monaco dall’8 giugno scorso c’è un semaforo particolarmente ostile verso i pendolari.
Ma non c’è da preoccuparsi: è il classico “lo faccio per il vostro bene”

È iniziato tutto poco prima che scoccasse la mezzanotte, quando un gruppo di impiegati comunali muniti di pettorina si è messo a smanettare sulla centralina di controllo di un semaforo per fare una cosa abbastanza insolita: abbassare il tempo di verde per le auto (e fin qui: ci può stare) ma senza successivamente alzarlo nelle lanterne semaforiche agli altri rami della stessa intersezione. Da una prospettiva ingegneristica, abbastanza discutibile.

Continua a leggere “Quel maledetto semaforo sulla Prinzregentenstraße”

Intervista alla base: la CSU

Intervista a due esponenti della CSU, “sorella” bavarese della CDU: il partito della “modernità solida” ora si avvicina alla Cancelleria

Per comprendere un partito occorre andare alla sua base ed alle radici del suo consenso nella società. Continua a leggere “Intervista alla base: la CSU”

La minaccia più estrema

Il rapporto 2019 sulla sicurezza in Germania ha mostrato ancora una volta quale sia il pericolo più serio per la società tedesca: l’estremismo di destra

Il Ministro degli Interni Horst Seehofer (CSU) e Thomas Haldenwang, presidente dell’Ufficio federale della Protezione della costituzione (BvF) che si occupa della sicurezza e dell’intelligence in Germania, hanno presentato questa settimana a Berlino l’ultimo rapporto sulla sicurezza nel Paese. Continua a leggere “La minaccia più estrema”

Pax tibi Markus, cancellarius meus

Ad inizio d’anno la parabola di Markus Söder, leader della CSU e Primo ministro di Baviera, sembrava definita per sempre: amministratore popolare a casa, vassallo della più grande CDU a Berlino. Poi qualcosa s’è mosso…

Primo atto: Quando Corona ancora non c’era.

Che il 2020 non fosse un anno fortunato a casa CDU, il più grande partito tedesco, lo devono aver capito rapidamente.

Continua a leggere “Pax tibi Markus, cancellarius meus”

Un tedesco a Bucarest

La regista tedesca Maren Ade ha ambientato il suo pluripremiato film “Toni Erdmann” in una Bucarest che non è solo la capitale rumena

Bucarest. Toni Erdmann, ambasciatore tedesco dalla prodigiosa dentatura e folti capelli, si trova a casa di conoscenti rumeni per decorare a mano le tradizionali uova della Pasqua ortodossa. Continua a leggere “Un tedesco a Bucarest”

Ultimo tango a Berlino

Cosa significa il semestre tedesco per la politica interna della Germania

Il semestre di presidenza tedesca del Consiglio dell’UE, che si aprirà il primo luglio, cade in un momento di grande transizione per la Bundesrepublik (oltre che per l’Europa), e sarà importante anche per una serie di dinamiche interne allo scenario politico tedesco.

Continua a leggere “Ultimo tango a Berlino”

Da Schulz a Scholz?

Riuscirà il Ministro delle Finanze ad assicurarsi la candidatura alla Cancelleria per le prossime elezioni politiche?

La tempesta causata dal coronavirus ha messo da marzo un po’ tutto in pausa, ma la politica tedesca ha gli occhi bene aperti e rivolti verso i tre mesi che vanno da agosto a ottobre 2021, quando si terranno le elezioni politiche. Certo, al momento c’è ancora ben altro a cui pensare con urgenza e manca un sacco di tempo, ma non pensiate che sia troppo presto: nei partiti iniziano già a circolare ipotesi per rispondere alla K-Frage, la Kanzlerfrage – la domanda su chi possa essere il candidato, o la candidata, alla Cancelleria. Continua a leggere “Da Schulz a Scholz?”

Pop-up-Radwege!

La storia avvincente che unisce le restrizioni legate al coronavirus, il codice della strada, le piste ciclabili e il futuro della mobilità sostenibile

Parte I – Felix Weisbrich, e la telefonata al Senato di sabato 21 marzo

C’è chi a Berlino il sabato mattina si gode il meritato weekend concedendosi un abbondante e sostanzioso brunch; chi invece chiama il collega del Senato cittadino, e pure con una certa urgenza.

Continua a leggere “Pop-up-Radwege!”