Poltrone, ambasciatori e sofà

All’origine del #Sofagate ci sarebbe il capo della rappresentanza dell’Unione Europea in Turchia, un tedesco

Una pubblicità ben nota al pubblico italiano esalta da tempo le qualità di poltrone e sofà, giungendo persino a definire “beato” il fortunato che riesca a procurarsene uno o più esemplari.

Continua a leggere “Poltrone, ambasciatori e sofà”

L’odore del Caspio si sente fino a Berlino

Luci ma soprattutto ombre del rapporto fra l’Azerbaigian e la politica tedesca

Torniamo indietro di qualche mese. Il 27 settembre 2020, in un mondo abbondantemente distratto dall’allora incipiente seconda ondata della pandemia da Coronavirus, inizia nella regione caucasica del Nagorno-Karabakh una guerra spietata, che porterà nel giro di un mese e mezzo l’Azerbaigian ad umiliare sul campo la vicina Armenia e riconquistare pressoché la totalità dei territori persi del precedente conflitto nell’area (1988-1994).

Continua a leggere “L’odore del Caspio si sente fino a Berlino”

Com’è andato il voto regionale in Germania

Le elezioni regionali in Baden-Württemberg e in Renania-Palatinato hanno visto una sconfitta pesantissima per la CDU e per il suo leader, Armin Laschet

Il voto di domenica in Baden-Württemberg e in Renania-Palatinato ha avuto due chiari vincitori e un chiaro sconfitto. A vincere sono stati i Grünen in Baden-Württemberg e la SPD in Renania-Palatinato. A perdere male è invece stata la CDU, che ha ottenuto il peggior risultato della sua storia in entrambi i Länder.

Continua a leggere “Com’è andato il voto regionale in Germania”

Più verde dei Verdi?

Le “Liste per il clima” e l’impatto che potranno avere sui Verdi tedeschi, alla vigilia di due elezioni locali importantissime

La passione dei tedeschi per l’ambiente è cosa a loro stessi nota.

Continua a leggere “Più verde dei Verdi?”

Christiane F., ritorno al futuro

Il remake firmato Amazon del film che sconvolse i tedeschi

Wir Kinder vom Bahnhof Zoo è un remake atteso da quarant’anni, dopo l’omonimo film del 1981, ispirato al celebre libro di Christiane F., un bestseller che deflagrò come una bomba nella società tedesca alla fine degli anni Settanta.

Continua a leggere “Christiane F., ritorno al futuro”

La possibile politica estera tedesca post-Merkel: Markus Söder

Al momento, Armin Laschet e Markus Söder sono i due candidati favoriti per succedere al lungo cancellierato di Angela Merkel. Per la politica europea e internazionale, è importante sapere come la pensano i candidati sui temi più importanti. La scorsa settimana ci siamo occupati di Laschet, questa volta ci concentriamo su Markus Söder.

Quest’anno, nella campagna elettorale per le Bundestagswahl, le elezioni federali di settembre, verrà dedicato più spazio ad alcuni punti chiave della politica estera tedesca, come il controverso gasdotto Nord Stream 2 tra Russia e Germania. 

Continua a leggere “La possibile politica estera tedesca post-Merkel: Markus Söder”

I due tempi della nuova Berlinale

Cosa ci riserva la Berlinale 2021, in un nuovo formato in due tempi a causa della pandemia

In Germania, l’appuntamento di febbraio con la Berlinale, la più importante rassegna cinematografica del Paese e una delle maggiori in Europa, coincide spesso con il Carnevale, anche questo un evento legato alla tradizione e molto sentito, soprattutto nell’area renana.

Continua a leggere “I due tempi della nuova Berlinale”

La possibile politica estera tedesca post-Merkel: Armin Laschet

Al momento, Armin Laschet e Markus Söder sono i due candidati favoriti per succedere al lungo cancellierato di Angela Merkel. Per la politica europea e internazionale, è importante sapere come la pensano sui temi più importanti. In questa prima parte si parlerà di Armin Laschet.

Il 2021 sarà Superwahljahr in Germania: un anno di elezioni, “super”. Dopo la lunga reggenza di Annegret Kramp-Karrenbauer è stato finalmente eletto il nuovo leader della CDU, il Ministerpräsident della Renania Settentrionale-Vestfalia Armin Laschet.

Continua a leggere “La possibile politica estera tedesca post-Merkel: Armin Laschet”

L’AfD chiede i Lager e nessuno ne parla

L’assenza di clamore in risposta a una sconvolgente proposta di legge, avanzata da AfD in Turingia, rivela quanto l’estremismo di destra sia riuscito a penetrare nel dibattito pubblico tedesco

La sera del 4 febbraio scorso, alla vigilia dell’anniversario della elezione di Thomas Kemmerich a Primo ministro della Turingia con i voti decisivi dell’ultradestra di Alternative für Deutschland (AfD), il Parlamento statale di Erfurt ha avuto a che fare con un’ennesima uscita shock degli “alternativi”.

Continua a leggere “L’AfD chiede i Lager e nessuno ne parla”