Edoardo D’Alfonso Masarié

@furstbischof 

“I bin da Edo und do bin i dahoam”, ovvero – tradotto dal bavarese – io sono Edo e qui sono e mi sento a casa. Giurista mezzo bolognese e mezzo dolomitico, dopo esperienze varie soprattutto intorno alla politica ho scelto di lasciarmi cullare dal grande Danubio nella bella Ratisbona, che, non a torto, si contende con altri angoli della Baviera l’ambito titolo di “più settentrionale città d’Italia”. Quando Edo – l’altro – mi ha chiesto di partecipare a Kater, non potuto resistere alla tentazione di raccontare insieme ad altri un Paese interessante, complesso e affascinante.

 

Tatort – Il sismografo della società è sulla scena del delitto  (05.07.2018)

Il condominio dei rancori – Merkel, Seehofer e le eterne liti all’ombra della Cancelleria  (18.07.2018)

Altro che “cuore oscuro”: la Baviera guarda al centro  (25.08.2018)

In Baviera il nero non sta bene su tutto  (14.09.2018)

“A destra non si guadagnano più voti di quelli che, facendo ciò, si perdono al centro” (24.10.2018)

Weimar non è mai stata così cool (24.11.2018)

Wessis o Ossis, questo è il problema (29.01.2019)

L’ape, piccolo e grande animale politico (19.03.2019)

Come si elegge il Parlamento europeo in Germania? (27.03.2019)

Europeista, verde, divisa (28.05.2019)

“Ad unire i populisti europei c’è più di quello che sembra” (11.06.2019)

L’assassinio del prefetto Lübcke: in Germania l’estrema destra uccide (29.06.2019)